Come creare un server remoto e condividere tutto con il proprio PC di casa!

Inviato da:

Ci sono diversi modi per creare un server da un semplice computer e c’è un programma gratuito chiamato Weezo con il quale è possibile aprire un accesso remoto per la condivisione di file ed altri file sul proprio pc, come ad esempio foto, musica, video e documenti.

Creare un server sul proprio computer significa che le risorse di quel pc diventano disponibili all’esterno, su internet.
Un server può essere di diverso tipo a seconda del servizio che mette a disposizione verso l’esterno: un webserver ospita un sito web, un fileserver è un archivio di file e cosi si può avere un server per la chat, per la musica, per i video e tante altre applicazioni di diverso tipo.

Una volta installato permette di trasformare il proprio computer in un potente e sicuro server web per eseguire varie operazioni personali (desktop remoto, scambio files, monitoraggio webcam, ecc…) e per condividere vari media (foto, musica, video, web tv, ecc…).
Tra le altre caratteristiche elenchiamo la possibilità di leggere la propria posta, hostare proprio blog o sito, condividere i propri siti preferiti, è multilingua (italiano non ancora incluso).
Il software è per tutte le versioni di Windows, interfaccia skinnabile stile sistema operativo, si appoggia su tecnologie sicure ed open quali Apache, PHP e OpenSSL. Permette di estenderne le funzionalità grazie ai plugins.

Prima di poter iniziare ad usare questo programma, sarà necessario configurare l’applicazione. Il processo di configurazione è abbastanza semplice  Weezo wizard, che guida l’utente attraverso l’intero processo. Per prima cosa, inserisci il tuo account, e un indirizzo email, poi la password scelta e fare clic su Validate .

Durante la configurazione di Weezo, il firewall di Windows vi chiederà di dare le autorizzazioni a un certo punto. Cliccate su  Consenti accesso per consentire l’applicazione di comunicare con il server remoto.

 

Una volta che il processo di configurazione è completato, vi verrà chiesto di avviare Weezo in modalità semplice o Expert Mode . Si consiglia di selezionare la modalità semplice quando si utilizza l’applicazione per la prima volta.La condivisione dei contenuti è abbastanza facile. Le risorse (riquadro a sinistra) ha diverse categorie, come ad esempio: condivisione Musica, Video Sharing, Webcam, Multimedia, Photo Album , ecc, mentre le impostazioni di condivisione vengono visualizzate nel riquadro di destra. Per condividere un file o una cartella, selezionare una categoria nel riquadro di sinistra (abbiamo scelto la condivisione di musica ), immettere il nome della cartella e trascinare i file e le cartelle che si desidera condividere sotto l’area di titolo dei file . Un link URL e password verranno generate automaticamente dall’applicazione. L’ URL del link può essere condiviso semplicemente copiandolo negli Appunti, oppure generare un QR-code e tramite e-mail, Facebook, Twitter o AddThis .Potete condividere il link con i vostri amici, insieme alla password per consentire l’accesso ai file e cartelle. La web-app di Weezo consente di visualizzare documenti, riprodurre video e ascoltare musica direttamente dal browser, senza la necessità di scaricare contenuti  multimediali sul disco rigido.

Tutte le altre categorie sono facili da configurare, come la condivisione della musica . Basta selezionare una categoria dal lato sinistro e seguire lo stesso processo di condivisione con gli altri utenti. Weezo permette anche l’invio di contenuto a destinatari diversi. Selezionare la cartella da Inviare nel riquadro sul lato destro, scegliere la cartella che si desidera inviare e fare clic su Crea per creare un nuovo collegamento diretto per scaricare il file.

Weezo funziona su tutte le versioni di Windows.

Scarica Weezo

2
  Post Correlati

Commenti

  1. Luisa  febbraio 9, 2012

    Ciao Guru,

    scusami ma non so più come fare, sono disperata! Ho scaricato weezo ed ho capito tutto tranne………. come fare per aprire le porte con fastweb!
    E’ veramente molto difficile, non ci riesco.
    Puoi darmi una mano?

    grazie mille ciao

    Luisa

    rispondere

Aggiungi un commento