Android app per raffreddare il telefono

INSCRIVITI ALLE NEWS !

Android app: Android scalda troppo ? oggi vi spiego come si fa per raffreddare lo smartphone. Il problema è noto su telefonini Android Rottati e se non si raffredda possono perdere in prestazioni, e avere dei malfunzionamenti.. Bene prima di tutto cosa vuol dire rottare un telefono ? Bhe raga se siete arrivati sino qui credo che lo sappiate bene, a meno che siete fans di “Aranzulla“, comunque per chi non lo sa, rottare un telefono Android, vuol semplicemente dire “prendere il controllo” in parole povere, e una volta acquisito il “potere” di root fare quello che si vuole (o quasi) come installare versioni modificate del sistema operativo Linux, o altre diavolerie insomma.

Definizione di Root secondo Wikipedia

Il termine root , utilizzato nei sistemi operativi Unix e Unix-like, è il nome utente predefinito dell’amministratore di sistema. Spesso vengono usati come sinonimi amministratore, super utente o superuser. La parola root significa radice, in quanto è l’unico a poter modificare i file presenti nella directory ‘/’, detta per l’appunto root.

Android app per raffreddare il telefono

Quindi mi sembra chiaro, che se andiamo a manipolare i file di sistema per aumentarne la potenza, potremmo avere un problemino di surriscaldamento e Android scalda. Allora possiamo dire che aumentare la potenza dell’hardware, causa il surriscaldamento che notiamo in alcuni telefonini Android a livello della batteria appunto. Fortunatamente grazie ad una serie di misure di sicurezza adottate dai produttori è quasi impossibile raggiungere temperature dannose per l’apparecchio, ma per aiutarci a mantenere sempre al fresco il nostro telefono e ridurre la temperatura ci viene incontro una semplice applicazione per Android app chiamata Coolify. L’app promette infatti di raffreddare rapidamente un dispositivo quando non utilizzato oppure sotto carica e di impedire il surriscaldamento durante determinate operazioni.

Caratteristiche di Coolify:
1 – Mantiene la temperatura normale del dispositivo durante l’uso o la ricarica
2 – Ottimizzazione effettuata con un solo tocco
3 – Funzionamento trasparente: attivala e dimenticatela, continuerà a funzionare
4 – Interfaccia utente semplice ed elegante
5 – Supporto alla modalità immersiva

coolify-android-1

L’utilizzo è semplicissimo e la grafica è accattivante è molto semplice e chiara, con un tema modificabile a piacere attraverso l’impostazione Background. Basterà toccare il tasto Turn On Normal Temp Protection per avviare il servizio: verranno chiesti i permessi di root (chiaramente)  e una volta accettati,  il processo si avvierà  con la relativa di inizializzazione, seguito poi dalla schermata principale nella quale troveremo ancora una volta la temperatura corrente in grande e un grafico che indica la temperatura in tempo reale.

coolify-02

I tre puntini in alto a destra danno l’accesso al menu principale, con diverse sezioni tra le quali troviamo :

Cooling: un registro che indica la data e l’ora in cui l’app ha “raffreddato” il dispositivo.
Settings: troveremo le impostazioni per avviare il servizio all’accensione,  scegliere come visualizzare la temperatura in gradi Celsius o Fahrenheit, attivare la notifica e registrare gli eventi (LOG) sul dispositivo.
Background: per modificare il colore di sfondo o impostare un’immagine dalla galleria (ultimo quadrato).
Upgrade: potremo verificare gli aggiornamenti in un tocco.

googleplay Vai a Google play per lo scaricamento

Condividi con gli amici... Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Email this to someone
email
Posted in:
About the Author

guru63

Benvenuti ! Non ho voluto creare un blog solo per farmi pubblicità, ma desidero se possibile avvicinare al mondo dell'informatica, quelle persone che ancora sono riluttanti, e temono in qualche modo questo aspetto grandioso del nostro futuro. Buona navigazione ! Danilo C.E.O guru63.com Google+  Facebook Twitter