Grandi della musica Italiana: Ivano Fossati uno degli autori più completi in Italia

INSCRIVITI ALLE NEWS !

È considerato uno degli autori più completi e “colti” dell’attuale scena musicale ed il suo percorso artistico è articolatissimo (e rispecchia il suo carattere irrequieto). Nasce a Genova nel 1951. Ancora giovanissimo, studia pianoforte e successivamente flauto traverso. Negli anni sessanta hanno inizio le prime esperienze in complessi beat. Nel 1971 viene ingaggiato dal gruppo dei Sagittari che successivamente diverranno i Delirium mettendosi in luce con un interessante repertorio di progressive rock. Studia e si diploma al Liceo Classico “Andrea Doria” di Genova.
Con i Delirium, nel 1972 Fossati partecipa al Festival di Sanremo giungendo sesto col brano Jesahel, enorme successo all’epoca.
Successivamente lascia il gruppo e tenta i primi esperimenti come solista, incidendo la canzone Beati i ricchi, per la colonna sonora del film omonimo di Salvatore Samperi, scritta dallo stesso Samperi e Luis Enriquez Bacalov.
Dopo un album, Il grande mare che avremmo traversato, pubblicato nel 1973, diventa padre di Claudio (avuto dall’allora moglie Gildana); collabora poi con Oscar Prudente, con cui inciderà l’album Poco prima dell’aurora, componendo inoltre insieme a Prudente tutte le canzoni del disco di quest’ultimo Infinite fortune.
Nel 1977 inizia la collaborazione con Mia Martini, nell’album Per amarti: da questo fortunato incontro, nascerà una relazione sentimentale che durerà per molti anni. Sempre per Mia Martini scrive E non finisce mica il cielo, che la cantante lancia al Festival di Sanremo 1982.
Negli stessi anni la sua carriera solista si consolida sempre più, evolvendo gradualmente dalla canzone pop ai veri e propri esiti poetici della successiva fase cantautoriale.
Collabora (scrivendo canzoni, testi e anche producendo dischi) con numerosi altre artiste di successo: Mina, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Loredana Berté (per cui scrive tra le altre Dedicato – di cui anche Dalida offrirà nel 1980 un’elegante quanto incisiva interpretazione in lingua francese con il testo tradotto da Pierre Delanoé – e Non sono una signora), Fiorella Mannoia, Anna Oxa e Marcella Bella

Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Ivano_Fossati

Condividi con gli amici... Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Email this to someone
email
About the Author

guru63

Benvenuti ! Non ho voluto creare un blog solo per farmi pubblicità, ma desidero se possibile avvicinare al mondo dell'informatica, quelle persone che ancora sono riluttanti, e temono in qualche modo questo aspetto grandioso del nostro futuro. Buona navigazione ! Danilo C.E.O guru63.com Google+  Facebook Twitter