J.J Cale Addio a un grande Bluesman mito e leggenda

INSCRIVITI ALLE NEWS !

Alle volte basta una canzone per passare alla storia. E a J. J. Cale sarebbe bastato aver scritto Cocaine, portata al successo da Eric Clapton e entrata nella leggenda del rock blues. Ma John Weldon Cale, scomparso oggi all’età di settantaquattro anni, ha fatto molto di più di una semplice canzone, di un unico, per quanto indimenticabile, riff di chitarra. Cale è stato, senza alcun dubbio, uno dei grandi esponenti di un modo di far musica che oggi sembra obsoleto, dimenticato, fuori tempo, ed invece è stato non solo fondamentale nello sviluppo del rock moderno ma anche appassionato e originale. Cale ha mescolato, nei quattordici album che hanno segnato la sua carriera dal 1972 ad oggi, il blues, il rock e il jazz in maniera personale, sfuggendo dalle categorie ovvie e dagli stili consolidati, stabilendo invece uno stile personale che ha, a sua volta, influenzato altri musicisti, primi fra tutti Eric Clapton e Mark Knopfler.

jj-cale-Jane-Richey

J.J Cale aveva scelto di vivere nel deserto, lontano, appunto, dalla pazza folla. Eppure le sue canzoni hanno fatto il giro del mondo e più volte. Non solo After Midnight, ma anche e soprattutto Cocaine, una sorta di sigla di ogni concerto di Clapton. J.J Cale l’aveva registrata nel ’76 per il disco Troubadour, ma al solito non superò la cerchia circoscritta di un pubblico scelto. L’anno dopo la prese Clapton e la trasformò in un hit che non manca mai nei suoi concerti. Un pezzo che, al contrario di quello che può far pensare il titolo, non inneggia alla droga, ma ne prende le distanze (un verso dice: «Se vuoi cadere, cadere per terra, cocaina»). Non solo Clapton, però. Ad aver suonato la musica di J.J.Cale è un gran catalogo di musicisti, da Chet Atkins (After midnight) a Captain Beefhearth e Brian Ferry (Same old blues), Johnny Cash, (Call me the breeze), Deep purple (Magnolia), Carlos Santana (The sensitive kind), Tom Petty (I’d like to love you, baby Petty), per dirne alcuni.

Grazie per il tuo immenso  talento !

 

Fonti: http://www.ilmessaggero.it/ / http://www.repubblica.it/

 

Condividi con gli amici... Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Email this to someone
email
About the Author

guru63

Benvenuti ! Non ho voluto creare un blog solo per farmi pubblicità, ma desidero se possibile avvicinare al mondo dell'informatica, quelle persone che ancora sono riluttanti, e temono in qualche modo questo aspetto grandioso del nostro futuro. Buona navigazione ! Danilo C.E.O guru63.com Google+  Facebook Twitter